Idõ  egy óra 11 perc

Koordináták 187

Uploaded 2016. június 14.

Recorded június 2016

-
-
571 m
204 m
0
3,0
5,9
11,86 km

Megtekintve 898 alkalommal, letöltve 18 alkalommal

közel Salvino, Toscana (Italia)

Anello con partenza dalla casa natale di Leonardo da Vinci. Si sale, passando per S.Amato, verso il Crinale del Montalbano incontrando la Torre di S.Alluccio per poi scendere in direzione S.Maria e S. Lucia.
Adatto per Trail Running ed escursionismo.
Waypoint

Casa natale di Leonardo Da Vinci

In questa semplice dimora di campagna, a pochi chilometri dal borgo di Vinci, Leonardo nacque il 15 aprile 1452. L’antico complesso, di cui è attestata l'esistenza già nel 1427, fu donato in tempi moderni al comune di Vinci dal Conte Giovanni Rasini di Castelcampo per essere trasformato in museo nel 1952. Solennemente inaugurata in occasione del V centenario della nascita di Leonardo, la Casa di Anchiano divenne luogo della memoria di Leonardo a Vinci.
Sacred architecture

Chiesa di S.Amato a Vinci

Fondata nel XII secolo, è citata nel 1277 come appartenente alla diocesi di Pistoia. Consiste in una semplice aula absidata coperta da capriate lignee. Nella facciata a capanna, frutto di un ripristino neomedievale, sono riprodotti i caratteri del romanico pistoiese.
Sacred architecture

Chiesa S.Maria a Faltognano

Edificata nel XIII secolo, è stata più volte rimaneggiata, fino alla radicale ristrutturazione del 1895; l'interno è stato ristrutturato nel 1971. L'impianto è a croce latina, con ampio presbiterio sormontato da una cupola, sotto la quale è posto l'altar maggiore. Nella cappella del braccio destro del transetto si trova un altare in pietra sereno scolpito (XVII secolo).
Sacred architecture

Chiesa di S.Lucia a Paterno

Santa Lucia, un piccolo borgo con diverse case, ha una storia che in pratica coincide con le vicende dell’antica chiesetta, menzionata per la prima volta in un documento del 1254. Dopo cinque secoli di vita la struttura originaria, – situata a qualche decina di metri dal luogo dove si trova l’attuale edificio -, nel 1735, fu distrutta dal crollo del campanile, devastato da una serie di fulmini; i popolani, tutti poverissimi, non avrebbero potuto ricostruire la chiesa senza l’aiuto di una famiglia facoltosa e fu così che arrivarono in loro soccorso i Baldacci. Essi acquistarono, con l’opera di ricostruzione dalle fondamenta avvenuta nel 1737, come attestato da una lapide all’interno, il patronato della chiesa, compreso il diritto di nominare il parroco
Ruins

Torre di S. Alluccio

Torre di S. Alluccio

Hozzászólások

    You can or this trail