Letöltés

Szintemelkedés

1 707 m

Nehézségi szint

Nehéz

lefelé

1 707 m

Max elevation

2 609 m

Trailrank

40

Min elevation

1 062 m

Trail type

Loop

Idõ

7 óra 57 perc

Koordináták

3212

Uploaded

2020. szeptember 12.

Recorded

augusztus 2020
Be the first to clap
Share
-
-
2 609 m
1 062 m
17,07 km

Megtekintve 201 alkalommal, letöltve 1 alkalommal

közel Madonna d'Ardua, Piemonte (Italia)

Si tratta di un percorso impegnativo sia per il dislivello (circa 1600 m), sia dal punto di vista tecnico in alcuni passaggi della via ferrata in disesa e nel ritorno attraverso il Canalone dei Torinesi nella sua completezza.
Il percorso inizia con la sterrata che sale a sinistra del parcheggio lasciando, dopo qualche centinaio di metri sulla sinistra il sentiero per il Pian del Creus (dal quale faremo ritorno) e gradatamente raggiungiamo il piazzale denominato “Il Salto” (1184 m) dal quale hanno inizio vari sentieri, compreso quello per il Rifugio Garelli. Dopo un po’ di cammino tortuoso in pineta, superiamo il ponticello in legno sul Rio Sestrera che, appena più in basso, dà origine alle cascate del Saut. Ancora qualche minuto e arriviamo nei pressi del Gias Sottano di Sestrera (1331 m), dove si ha un primo approccio visivo del massiccio del Marguareis e dove il percorso si sdoppia: a sinistra porta direttamente al Rifugio Garelli a destra si entra nel vallone del Marguareis verso il Passo del Duca e al Laghetto del Marguareis. Noi proseguiamo a destra per il vallone inoltrandoci con bellissimo percorso in un fitto bosco di faggi e scavalcando più avanti un ponticello in legno che supera un rio. Ci troviamo nel Vallone del Salto e giunti al termine del boschetto seguiamo la traccia che prosegue sotto le imponenti cime del massiccio del Marguareis.
Il sentiero segue l’andamento del vallone e passa accanto ad alcuni massi erratici disseminati lungo il percorso. Più avanti il sentiero incrocia a destra il percorso verso il Colle del Prel e al Passo del Duca. (1593 m) Noi continuiamo verso sinistra in direzione del laghetto del Marguareis e del rifugio Garelli, passando alla base della parete Nord-Est della Cima Scarason. (La più difficile delle Alpi Liguri) Attraversata la caratteristica zona morenica del Gias Soprano del Marguareis (1780 m) si arriva alla piccola conca del Laghetto del Marguareis. (1960 m) Da qui partono diverse vie di accesso alla punta del Marguareis, che risalgono i vari canaloni e canalini del versante Nord: il più faticoso è quello dei Genovesi, a seguire altre vie meno impegnative risalgono il canalone dei Savonesi e quello dei Torinesi. All'altezza del laghetto si prosegue il sentiero, sale a Sud per labili tracce che risalgono la testata dello stesso vallone, tra erba e grossi blocchi. Giunti ad un grande masso erratico (segni rossi) si è alla base del ripido Canalone dei Torinesi, che fa capo all'omonimo colle e che è compreso tra le pareti Nord del Marguarèis a destra e della Cima Parèto a sinistra. (2170 m) Da qui iniziamo la ripida salita. Si rimonta faticosamente il conoide del canalone, inizialmente con una inclinazione di 35° e, una volta tra le rocce, si seguono i segnavia rossi che guidano gradualmente verso la parete di destra (sinistra orografica) del solco con inclinazione di 40° fino all’attacco della via “Sordella”. Quest’ultima, classificata EEA, dovrebbe essere percorsa con imbraghi e moschettoni, noi decidiamo di utilizzarla al ritorno. Si prosegue lungo il canalone fin sotto il salto roccioso terminale a destra del quale si trova la classica via d’uscita, tra canalini secondari, cengette e costoni. Un vecchio moncone di corda tranciato facilita gli ultimi metri di salita su sfasciumi alquanto instabili. Si arriva così all'ampio Colle dei Torinesi (2450 m), nei cui pressi si evidenzia una grossa dolina carsica. Da qui a destra parte una traccia appena visibile che sale ripidamente da Est e quindi direttamente alla cima, evitando un tratto più ampio che, da Sud, si congiunge col sentiero per il Rifugio Don Barbera. Raggiunta la Punta Marguareis (2651m) si ammira un fantastico panorama sulle Alpi Liguri e Marittime, e più in generale su tutto l'arco alpino occidentale. Impressionante risulta la vista sulla parete Nord, verticale per circa 500 m, e sul minuscolo puntino del Rifugio Garelli. Per il ritorno abbiamo seguito la stesa traccia dell’andata, facendo il tratto attrezzato.
Waypoint

Canale dei Torinesi

Waypoint

Cascata Del Saut

Waypoint

Cima Pareto

Cima Pareto 2532m
Waypoint

Colle dei Torinesi

Waypoint

Ferrata Sordella

Waypoint

Gias Sottano Di Sestrera

Waypoint

Laghetto del Marguareis

Waypoint

Pian Delle Gorre

Waypoint

Punta Marguareis

Waypoint

Rifugio Pian Delle Gorre

Waypoint

Vallone Del Marguareis

Hozzászólások

    You can or this trail