stevefts
183 11 0
  • Fénykép Maxienduro Sardegna (3/4) Sant'Anna Arresi - Santa Caterina
  • Fénykép Maxienduro Sardegna (3/4) Sant'Anna Arresi - Santa Caterina
  • Fénykép Maxienduro Sardegna (3/4) Sant'Anna Arresi - Santa Caterina
  • Fénykép Maxienduro Sardegna (3/4) Sant'Anna Arresi - Santa Caterina
  • Fénykép Maxienduro Sardegna (3/4) Sant'Anna Arresi - Santa Caterina

Moving time  6 óra 9 perc

Idõ  9 óra 48 perc

Koordináták 19494

Uploaded 2019. április 27.

Recorded április 2019

-
-
636 m
1 m
0
75
150
299,97 km

Megtekintve 279 alkalommal, letöltve 26 alkalommal

közel Sant'Anna Arresi, Sardegna (Italia)

Tappa 3 di 4 del giro della Sardegna fatta con maxi enduro (4 giorni pieni - arrivo Olbia/partenza Porto Torres). La tappa teorica era “day 3 - Sardegna”.

Annotazioni: primo tratto di sterrato subito dopo Giba, che costeggia il Lago di Monte Pranu; strada molto pietrosa non piacevole da fare con maxi, usata principalmente da pecore, ci sono 2 guadi nella prima parte di cui il secondo leggermente impegnativo se con tanta acqua, un cancello da aprire e chiudere; alla fine si arriva ad una sbarra lucchettata (per passarci di fianco abbiamo dovuto smontare bagagli e faticare un po'); non consigliata.
Asfalto piacevole fino a dopo Narcao, poi inizia un bellissimo sterrato (imbocco subito mancato nella traccia) leggermente impegnativo con maxi nella prima parte, poi facile e scorrevole; sosta al villaggio minerario di Orbai, poi sterrato fino a riprendere l'asfalto per Villamassargia.
Dopo Domusnovas bello sterrato con molte buche che porta ad Arenas, poi sempre sterrato fino a San Benedetto (l'ultima parte un pò pietrosa e impegnativa). Sosta ad Iglesias. EVITARE ASSOLUTAMENTE con le maxi (specialmente se con bagagli) quella deviazione che sembra un pac-man malefico subito dopo Iglesias: nella traccia originaria era molto più lunga ma è stato difficile già così uscirne e tornare su asfalto, solo per enduro.
Asfalto che arrivati sulla costa diventa un piacere da guidare tra le curve; a Portixeddu deviazione per stradine che poi diventano uno sterrato facile. Non siamo riusciti a continuare verso Piscinas dalla parte pianeggiante per la presenza del penitenziario (ma forse una via la si trova). Abbiamo quindi preso una strada asfaltata molto bella e ricca di curve che ci ha fatto risalire e ci ha riportato sulla SP126, da cui poi abbiamo preso la deviazione per Piscinas. Causa guado inattraversabile per la troppa acqua non abbiamo potuto fare lo sterrato che da Piscinas costeggia il fiume rosso fino a Montevecchio (c'è nella traccia teorica, da fare).
Asfalto piacevole fino a Guspini, poi tirata infernale sul dritto fino a Santa Caterina causa spaventoso ritardo sul programma.

Hozzászólások

    You can or this trail