• Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA
  • Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA
  • Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA
  • Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA
  • Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA
  • Fénykép 406 MONTICCHIELLO PIENZA

Idõ  5 óra 18 perc

Koordináták 2177

Uploaded 2016. április 26.

Recorded december 2015

-
-
542 m
316 m
0
3,5
6,9
13,82 km

Megtekintve 502 alkalommal, letöltve 11 alkalommal

közel Monticchiello, Toscana (Italia)

da wikipedia
Pienza è un comune italiano di 2 076 abitanti della provincia di Siena in Toscana. È probabilmente il centro più rinomato e di maggiore importanza artistica di tutta la Val d'Orcia. È non molto distante dalla strada statale Cassia e dagli altri due importanti centri della valle, San Quirico d'Orcia e Castiglione d'Orcia. Il centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità nel 1996.
Indice

1 Geografia fisica
1.1 Territorio
1.2 Clima
2 Storia
2.1 Onorificenze
3 Monumenti e luoghi d'interesse
3.1 Architetture religiose
3.2 Architetture civili
3.3 Architetture militari
3.4 Aree naturali
3.5 Elenco completo delle vie storiche
4 Società
4.1 Evoluzione demografica
4.2 Etnie e minoranze straniere
4.3 Tradizioni e folclore
5 Geografia antropica
6 Economia
6.1 Artigianato
7 Amministrazione
8 Sport
8.1 Calcio
9 Galleria d'immagini
10 Note
11 Voci correlate
12 Altri progetti
13 Collegamenti esterni

Geografia fisica
Territorio

Classificazione sismica: zona 3 (sismicità bassa), Ordinanza PCM 3274 del 20/03/2003
Classificazione climatica: zona E, 2113 GR/G
Diffusività atmosferica: alta, Ibimet CNR 2002

Clima
Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Clima della Toscana e Stazione meteorologica di Pienza.

Il clima della Val d'Orcia e di Pienza presenta moderate caratteristiche continentali, più accentuate nelle vallate per il frequente fenomeno dell'inversione termica. Le estati sono calde e secche, mentre gli inverni sono moderatamente rigidi. Le precipitazioni, piuttosto irregolari, risultano contenute grazie alla collocazione della zona sotto vento rispetto al Monte Amiata che blocca o attenua i venti umidi sud-occidentali.

Nella tabella relativa ai dati della Stazione meteorologica di Pienza sono riportati i valori medi che si registrano presso Pienza e che possono essere considerati attendibili per gran parte della Val d'Orcia.
Pienza
Storia

La città fino al 1462 altro non era che un piccolo borgo di nome Corsignano. L'evento che ne cambiò le sorti fu la nascita nel 1405 di Enea Silvio Piccolomini che 53 anni dopo divenne Papa Pio II. Proprio un viaggio del pontefice verso Mantova lo portò ad attraversare il luogo di nascita e il degrado che trovò lo portò a decidere la costruzione di una nuova città ideale sopra l'antico borgo, affidandone il progetto di rinnovamento all'architetto Bernardo Rossellino: la costruzione durò circa quattro anni e portò alla luce una cittadina armoniosa e con forme tipicamente quattrocentesche. La morte prematura di papa Pio II chiuse anche la storia della nuova città, che da allora ha subito limitate modifiche.

Per la bellezza del suo centro storico rinascimentale nel 1996 Pienza è entrata a far parte dei Patrimoni naturali, artistici, culturali dell'UNESCO, seguita poi nel 2004 dalla stessa zona valliva in cui sorge: la Val d'Orcia.

Storia naturale: nel 2003, nella riserva naturale di Lucciola Bella, sono riemersi i resti fossili di un Etruridelphis giulii (mammifero marino simile ad un delfino) vissuto nella zona oltre 4,5 milioni di anni fa, in un periodo in cui gli attuali calanchi erano il fondale del mare tirrenico. Il fossile è stato considerato dagli studiosi di grande valore scientifico, perché si tratta del reperto più completo della specie esistente al mondo[3].
Onorificenze
Titolo di Città - nastrino per uniforme ordinaria Titolo di Città
«Bolla Pro excellenti di papa Pio II»
— 13 agosto 1462, riconfermato con Lettera del 15 marzo 2004 dell’Ufficio Onorificenze e Araldica della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Pienza è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, insignita della medaglia d'argento al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l'attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.
Monticchiello è una frazione del comune italiano di Pienza, nella provincia di Siena, in Toscana.

È un tipico borgo medioevale immerso nella campagna senese. Monticchiello sorge a 500 metri sul livello del mare e al 2011 vi risiedevano 202 abitanti[2].
Indice

1 Monumenti e luoghi d'interesse
2 La "Battaglia di Monticchiello"
3 Folclore
4 Note
5 Voci correlate
6 Altri progetti

Monumenti e luoghi d'interesse

La pieve dei Santi Leonardo e Cristoforo di stile romanico-gotico che domina l'antico castello del borgo.
Pieve di Santa Maria dello Spino
Torre del Cassero, chiusa al pubblico, ma comunque ben visibile.

La "Battaglia di Monticchiello"

Il 6 aprile 1944 Monticchiello fu teatro di un importante evento della Resistenza: la cosiddetta "Battaglia di Monticchiello". Un gruppo composto da 70 partigiani resistette combattendo a 450 soldati repubblichini, riuscendo a metterli in fuga[3]. Durante la battaglia perse la vita Mario Mencatelli, poi onorato con la medaglia d'oro al valor militare alla memoria.
Folclore
Monticchiello è anche conosciuto per il suo teatro detto "povero" in cui tutti gli abitanti sono autori/attori che si svolge in estate, all'aperto ogni anno da oltre 50 anni
Sul muro esterno di un edificio del borgo, in via San Luigi, 13, è stata apposta una testa umana in pietra con la scritta "O BECERO FAI LA SPIA SI";
Testa Monticchiello lato sx

Testa Monticchiello lato dx
i locali raccontano che alla fine del 1800 il proprietario della casa accusava il proprietario della casa di fronte di aver fatto la spia alle autorità e di avergli fatto passare delle grane e per dispetto scolpì la faccia del dirimpettaio perché egli la vedesse ogni giorno a mo' di scherno.

Hozzászólások

    You can or this trail